Quello che non riesco a dire

È un periodo strano..

Credevo di aver pianto tutte le mie lacrime 14 anni fa alla morte di mio padre..

Quando avevo 4 anni mi sforzavo talmente tanto di somigliargli che ancora oggi non so esattamente quale tonalità abbia la mia voce ; inconsapevole continuo a imitarlo a tal punto che ogni tanto mia madre mi guarda sconcertata e rabbrividisce come se scrollando le spalle potesse eliminare il suo ricordo .  

Da quando è morto non ho più pianto ; ero arrivata a pensare che dopo quel grande dolore nulla mi avrebbe più scalfito .

                   Mi sbagliavo….

Ormai è qualche mese ogni giorno per un qualsiasi motivo si aprono i rubinetti e piango.

In agosto non abbiamo potuto fare delle vere e proprie vacanze ; cosi ho organizzato la classica gita fuori porta allo zoo safari di Ravenna e nel pomeriggio sole ,spiaggia e mare … È stata una gita bellissima ma nessuno sa che durante tutto il viaggio di andata ..io non ho fatto altro che piangere ; guardandomi allo specchietto del parasole mi asciugavo le lacrime prima che mi scendessero dagli occhi incolpando il sole troppo luminoso ; non facevo altro che pensare alla gita che stavamo per fare e a quante volte avrei voluto portare la figlia grande allo zoo o in un qualsiasi grande e famoso parco giochi come Mirabilandia e al fatto che non ho mai potuto perche non c’erano mai abbastanza soldi e non potevo permettermi un’auto… Non ho fatto altro che pensare durante il viaggio che lei , la mia piccolina ormai ha quasi 18 anni ed io da stupida ho organizzato una gita allo zoo..

Alla fine la gita è andata bene , ci siamo divertiti tutti e quattro … Ma io continuo a piangere…

Mi basta guardare un film e mi si aprono i rubinetti, non ho più il controllo ma soprattutto non so come riprenderlo ..

Dalla morte di mio padre avevo preso in mano le retini della famiglia non essendo in grado mia madre e mia sorella a causa dei loro continui contrasti ….continui problemi da affrontare come la casa con il mutuo da riscattare , il tumore di mia sorella ,l’intervento al cuore del piccolo e i suoi svariati problemi di salute , la ricaduta di mia sorella ..milioni di altri piccoli problemi che infestano la mia vita come tanti orribili demoni pronti a succhiarmi via l’anima .

Vado avanti anche se le lacrime ormai sono senza controllo mi dico che c’è sempre un motivo per andare avanti e per vivere ..come il bellissimo e grande sorriso che avevano i miei figli il giorno di ferragosto alla stupida gita allo Zoo safari di Ravenna. 

                            

Annunci
Quello che non riesco a dire

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...